Versione Italiana English Version

Raduno 2016

CAMBIO DI SEDE PER IL RADUNO AERMACCHI DEL 4 SETTEMBRE CI RITROVEREMO AL RISTORANTE TANA D’ORSO DI MUSTONATE

 

C’è un cambiamento importante dell’ultima ora nel programma del nostro appuntamento annuale previsto per domenica 4 settembre 2016. Il 22° raduno Aermacchi si svolgerà sempre nella stessa data, ma non più alla Schiranna presso la fabbrica MV Agusta, come previsto, ma bensì in località MUSTONATE (a 2,5 km di distanza) presso il ristorante la TANA D’ORSO (tel. 0332-320392, via Mottarone 43, Varese) che ci ospiterà nella sua area per tutta l’attività della giornata, pranzo incluso ovviamente. Lo spostamento di sede si è reso necessario per cause di forza maggiore indipendenti dal Registro Storico Aermacchi: nei prossimi giorni pubblicheremo sul sito e sulla pagina Facebook la mappa stradale con le indicazioni per arrivare al ristorante Tana D’Orso.

Alla vigilia del raduno, sabato 3 settembre, è prevista la consueta accoglienza per chi arriva da lontano e pernotta in zona. Il ritrovo in questo caso sarà ancora alla Schiranna ma all’esterno del parcheggio MV Agusta, pure indisponibile nell’occasione. In serata la consueta cena informale con gli amici che arrivano da lontano con prenotazioni in loco.

Domenica 4 il raduno vero e proprio inizierà con la tradizionale esposizione delle moto nel parcheggio del ristorante TANA D’ORSO mentre alle ore 11-11.30 è previsto il tradizionale giro turistico sulle strade del Brinzio. Il pranzo al rientro al ristorante (ore 13).

Il raduno Aermacchi 2016 festeggerà il sessantesimo compleanno della avveniristica Chimera, la moto vestita dal celebre stilista Mario Revelli di Beaumont, modello che venne presentato a Milano nell’autunno 1956 alla vigilia del salone della moto. Nell’occasione saranno esposte molte Chimera nelle cilindrate 175 e 250 oltre ad una completa rassegna di immagini e disegni (inclusa la copia dello studio preliminare di Revelli di Beaumont) per illustrare l’avveniristico progetto. Il più ardito mai tentato in campo motociclistico e ancora oggi ammirato per le soluzioni tecniche adottate dal progettista Alfredo Bianchi che ne curò l’innovativo motore a 4 tempi e il telaio dotato di sospensione posteriore mono-ammortizzatore.

Contemporaneamente sarà celebrato anche il grande campione Angelo Bergamonti del quale ricorre quest’anno il 45° della scomparsa, avvenuta il 4 aprile 1971 a Riccione durante una bagnatissima gara affrontata con la MV ufficiale. Bergamonti in precedenza era stato pilota ufficiale Aermacchi conquistando un titolo di campione italiano con l’Ala d’Oro 125 oltre ad aver gareggiato con le celebri 4 tempi Ala Oro con le quali ottenne prestigiosi risultati in Italia e nel campionato del mondo, in particolare nella classe 500.

  • ico