Raduno 2022 – Il programma

IL RADUNO AERMACCHI IL 4 SETTEMBRE ALLA MV AGUSTA
TORNIAMO ALLA SCHIRANNA PER LA FESTA NUMERO 27

Segnate la data in evidenza sul calendario o sul vostro cellulare: domenica 4 settembre ci ritroveremo alla Schiranna per il raduno Aermacchi 2022. La tradizione insomma continua e grazie alla disponibilità della MV Agusta e in particolare del suo presidente e amministratore delegato, il russo Timur Sardarov, i cancelli della fabbrica ex Aermacchi si riapriranno per accogliere la nostra festa. Festeggeremo così il 27° raduno di marca, un bel traguardo dopo due stagioni difficili ed incerte. Una bella notizia che siamo felici di regalare, condividere e confermare ai nostri soci e ai tanti appassionati del mondo Aermacchi sparsi in Italia e in Europa.
L’anno scorso, dopo dodici mesi di stop a causa del Covid 19, siamo riusciti a ripartire con coraggio e determinazione visto il deciso miglioramento della situazione sanitaria e con il crescere delle vaccinazioni. Ovviamente non siamo ancora fuori del tutto dall’emergenza pandemica e seppur con la variante Omicron 2 che nel momento in cui scriviamo queste note costringe a letto tante persone (però con meno ricoveri in ospedale, per fortuna, e con condizioni di tipo influenzale per i pazienti colpiti) c’è la speranza che per settembre la situazione possa ulteriormente migliorare. Questo però lo scopriremo soltanto con il passare delle settimane e dei mesi, sperando che le notizie positive che porteranno all’attesa riapertura generale voluta di recente dal Governo Draghi possano essere confermate. Insomma, stiamo alla finestra e osserviamo quel che succede sul piano sanitario e normativo.
Nel frattempo ricominciamo a tirare a lucido le nostre Aermacchi: la primavera è iniziata e possiamo tornare a cavalcare le nostre vecchiette a due ruote. Non male dopo due anni di rinunce e di polvere che si era accumulata sui serbatoi. Per non dire dei danni procurati dalla benzina verde rimasta nei carburatori. Ma è stata sufficiente una piccola manutenzione e pulizia e ci siamo ritrovati felici alla Schiranna in sella per parlare di nuovi restauri, progetti presenti e futuri per le nostre Macchi. O quelle che speriamo di trovare. Una bella notizia, insomma, che riporta ottimismo nonostante la folle guerra della Russia in Ucraina che rende cupo l’orizzonte del mondo e dell’Europa in particolare (e un applauso va a Timur Sardarov per i coraggiosi interventi contro la guerra pubblicati su Instagram).

Ma torniamo al raduno 2022: come da tradizione si articolerà su un programma ormai consolidato. Domenica 4 settembre ritrovo alla Schiranna dentro la fabbrica MV Agusta a partire dalle ore 9 con la collaborazione preziosissima del Registro Storico Cagiva presieduto da Roberto Maffi (grazie di cuore!). Gli attivi e bravissimi Elefanti ci aiuteranno anche nella gestione del giro turistico sulle belle strade del Varesotto: percorreremo una volta di più il Brinzio per fare poi ritorno in riva al lago di Varese in tempo per il pranzo previsto una volta di più al ristorante La Vecchia Riva (ore 13). Dovremmo riuscire ad organizzare anche l’aperitivo in fabbrica con gli amici romagnoli venuti a Varese l’anno pre-Covid. Ma questo dettaglio lo potremo confermare più avanti. A differenza dell’anno scorso avremo un personaggio Aermacchi da festeggiare, vi sveleremo nome e carriera fra un po’. Vi diciamo soltanto che ha corso con una 250 davvero speciale e unica….
Il programma della festa prevede poi il consueto prologo informale nel pomeriggio di sabato 3 settembre nel parcheggio della fabbrica MV Agusta: saranno esposte alcune Aermacchi di serie e da corsa e si farà accoglienza per chi arriva da lontano dall’Italia e dall’estero. Con l’immancabile cena del sabato sera presso il pub Full Stop di Morazzone.

Ma l’importante è che domenica 4 settembre ci potremo ritrovare tutti assieme per vedere e parlare di Aermacchi.

Cari amici, a presto!

Raduno Aermacchi 2022

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *